Il D.M. 156/2020 (“Regolamento cashback”) disciplina le condizioni, i casi, le regole e le modalità operative finalizzate all’attribuzione di un rimborso in denaro per chi effettua acquisti da esercenti esclusivamente fisici (ad esempio, negozi, centri commerciali), attraverso strumenti di pagamento elettronici (bancomat, carta di credito, postpay).

Con il DL Lavoro del 30 giugno il programma è sospeso.

Secondo quanto era in precedenza previsto, il consumatore, maggiorenne e residente in Italia, aderendo al programma cashback ha diritto ad un rimborso, pari al 10% dell’acquisto con un limite di 150 euro per ogni singola transazione di acquisto eseguita tramite strumenti di pagamento elettronici.

Per aderire si deve scaricare e registrarsi sull’APP IO, ossia nei sistemi messi a disposizione dai soggetti che hanno concluso un accordo con il pagatore per la fornitura di uno strumento di pagamento elettronico e che abbia sottoscritto una convenzione con la PagoPA S.p.A., ovvero il soggetto che abbia sottoscritto con la PagoPA S.p.A. una convenzione per poter mettere a disposizione dei propri clienti un’APP alternativa ad IO.

All’atto di registrazione il consumatore inserisce il proprio codice fiscale o si registra tramite SPID (Sistema Pubblico Identità Digitale).

Il consumatore può sempre annullare l’adesione al cashback direttamente dall’APP IO, ma in tal caso perde il diritto ad ottenere il rimborso per gli acquisti già eseguiti.

Il rimborso viene determinato in riferimento a tre semestri: dall’01.01.2021 al 30.06.2021, dal 01.07.2021 al 31.12.2021 ed infine dal 01.01.2022 al 30.06.2022.

Il rimborso viene determinato su un valore globale delle transazioni effettuate e non supera comunque l’importo di 1.500 euro per semestre e viene erogato entro 60 giorni dal termine di ciascun semestre sul codice IBAN indicato al momento dell’adesione.

È previsto inoltre un rimborso speciale (per il 2021) di 3.000 euro limitato a 100 mila cittadini. Questo bonus aggiuntivo è pari a 1500 euro per semestre.

Il rimborso speciale viene erogato in base ad una graduatoria con preferenza per il consumatore la cui ultima transazione rechi una marca temporale anteriore rispetto a quella dell’ultima transazione effettuata dagli altri consumatori che abbiano totalizzato lo stesso numero di transazioni.

Ad esempio se tre consumatori hanno totalizzato 50 transazioni tra il 01.01.2021 ed il 30.06.2021 verrà preferito chi dei tre ha eseguito per primo la transazione numero 50.

La graduatoria viene riportata a zero alla fine di ogni semestre.

Guarda anche: che cos’è la lotteria degli scontrini?