Fornitura di gas: come muoversi nel libero mercato

gas

Dal gennaio 2003 anche i consumatori domestici possono scegliere sul libero mercato con chi sottoscrivere un contratto di fornitura di gas.

La scelta però non sempre è priva di conseguenze negative: addebiti non dovuti, lettura errata del contatore , bollette che non arrivano, diritto al ripensamento non garantito, problemi relativi al passaggio da un fornitore ad un altro, rettifica della fattura e del conguaglio e consenso alla stipulazione del contratto ottenuto attraverso procedure ingannevoli, rappresentano per gli utenti  problematiche sempre più ricorrenti.

Il Movimento Consumatori offre a tutti un servizio qualificato e specializzato di assistenza per la risoluzione delle controversie contro le società fornitrici di gas, attraverso l’apertura di reclami o l’invio di lettere di recesso.

I nostri consulenti gestiscono anche le procedure di conciliazione con le maggiori aziende che operano nel settore (ovvero Enel energia, Eni gas, Iren mercato, GDF Suez, Edison energia) e, ove necessario, effettuano le segnalazioni allAutorità Garante per l’Energia Elettrica e il Gas.