PROCESSO FONSAI BIS: INCOMPETENZA PARZIALE DEL TRIBUNALE DI TORINO, NESSUN PROBLEMA PER GLI AZIONISTI

Logo Fonsai

“Non cambia nulla – rassicura Corrado Pinna del collegio di legali MC che assiste oltre 650 azionisti già costituiti parte civile a Torino – le costituzioni di coloro che erano ammessi come parti civili, anche nei confronti di Paolo Ligresti e altri due imputati verranno ridepositate al tribunale di Milano”

Il 18 marzo scorso il Gup di Torino ha dichiarato la propria incompetenza a giudicare tre dei cinque imputati, chiamati in causa nel processo Fonsai bis. Si tratta di Paolo Gioacchino Ligresti (figlio di Salvatore e fratello di Jonella Ligresti, entrambi a giudizio nel primo processo Fonsai tuttora in corso di svolgimento avanti la quarta sezione penale del tribunale di Torino), Pier Giorgio Bedogni (dirigente preposto alla redazione dei bilanci societari), che saranno giudicati dal tribunale di Milano sempre per concorso in falso in bilancio e manipolazione dei mercati in danno degli azionisti Fonsai e Milano Assicurazioni.

“Nulla cambia, niente è perduto – rassicura Corrado Pinna del collegio di legali di Movimento Consumatori che assiste oltre 650 azionisti tutti già costituiti parte civile a Torino – poiché non vi è differenza se a concedere il risarcimento sia questo o un altro giudice. Semplicemente, le costituzioni di coloro che erano stati già ammessi come parti civili, anche nei confronti di quei tre imputati, verranno ridepositate al tribunale di Milano. Mentre per gli altri imputati del Fonsai bis, così come per quelli più ‘eccellenti’ del primo Fonsai, al momento il dato certo è che i relativi processi, in cui gli stessi azionisti assistiti dal Movimento Consumatori sono già ammessi come parti civili, proseguiranno a Torino”.

“Lo spostamento di questa parte minima dei processi Fonsai – aggiunge Paolo Fiorio, coordinatore dell’Osservatorio Credito & Risparmio MC – certamente dilata i tempi processuali. E’ meglio però una partenza col piede giusto, piuttosto che l’annullamento, in appello o in Cassazione, dell’eventuale sentenza di condanna al risarcimento dei danni patiti dagli azionisti Fonsai e Milano Assicurazioni”.

Rammentiamo a tutti gli azionisti interessati che è ancora possibile costituirsi parte civile nei processi Fonsai torinesi entro il 10 aprile prossimo. I legali dell’associazione stanno peraltro valutando se vi siano spazi per la costituzione degli azionisti anche nei processi per corruzione e aggiotaggio, nei confronti anche di Salvatore Ligresti e Giancarlo Giannini (ex presidente dell’Isvap, ora Ivass), la cui prima udienza preliminare è fissata avanti al Gup del tribunale di Milano per il 21 marzo 2014.

Chi volesse rilasciare la procura per la costituzione di parte civile o maggiori informazioni sull’iniziativa, può scrivere alla casella fonsai@movimentoconsumatori.it o telefonare al numero verde 800 150 872.