FONSAI. ARRESTO DELLA FAMIGLIA LIGRESTI

Logo Fonsai

La notizia dell’arresto famiglia Ligresti e dei due ex amministratori delegati conferma ancora una volta le ipotesi accusatorie della Procura della Repubblica di Torino secondo cui la Fondiaria Sai è stata gestita per lungo tempo a danno degli azionisti.

MUTUI E FINANZIAMENTI. PAGHI TROPPO? VERIFICA CON NOI SE GLI INTERESSI SONO USURARI

denaro

MC, dopo l’apertura dello Sportello Usura, in collaborazione con ACU Piemonte giovedì 27 giugno 2013 alle ore 18.00 incontra i cittadini per illustrare le recenti decisioni della Cassazione e dell’Arbitro Bancario Finanziario che aprono prospettive di rimborso di interessi usurari applicati nei contratti di finaziamento e nei mutui.

Usura bancaria: MC Torino apre uno Sportello

Anche a Torino è stato aperto uno Sportello contro l’usura bancaria a seguito dell’iniziativa nazionale per consentire a tutti i cittadini il check-up dei propri contratti bancari, aperto al pubblico in Via San Secondo 3 e accessibile on-line.

FONSAI: NUOVI AVVISI DI GARANZIA

Logo Fonsai

La Guardia di Finanza di Torino ha notificato 14 nuovi avvisi di garanzia ai membri del Comitato esecutivo del Cda di Fondiaria Sai del marzo 2011 e di Salvatore Ligresti, responsabile del bilancio dell’epoca. Le accuse sono di manipolazione del mercato, falso in prospetto, falso in bilancio e responsabilità amministrativa degli enti.

ASSICURAZIONE RYANAIR: AL VIA AZIONE COLLETTIVA INIBITORIA

RYNAIR

Movimento Consumatori ha chiesto in via cautelare al Tribunale di Milano (domani ci sarà la prima udienza) di inibire una pratica commerciale scorretta posta in essere da Ryanair – compagnia irlandese che nel 2012 ha trasportato 15 milioni di passeggeri italiani – nelle modalità di vendita dei propri biglietti.

ASSEMBLEA FONSAI: AZIONE DI RESPONSABILITA’ APPROVATA

Logo Fonsai

Movimento Consumatori esprime soddisfazione per la decisione di promuovere l’azione di responsabilità contro gli ex amministratori di Fondiaria Sai. Oggi l’associazione ha rappresentato in assemblea oltre 200 azionisti che hanno così potuto far sentire la loro voce.