Abbonamenti e pay-tv: godersi lo spettacolo senza brutte sorprese

La televisione satellitare e il digitale terrestre a pagamento garantiscono oggi una gamma di programmi e servizi innovativi che non sempre però funzionano come si deve. Parabole che non ricevono il segnale, aumenti del canone mensile, problemi ad esercitare il diritto di recesso, addebiti gonfiati, decoder e tessere abbonamento difettose, sono le tipologie di problemi più ricorrenti. Talvolta la gestione dei reclami, ostacolata da un contatto non diretto ma tramite call center, non è semplice.

STAGIONALI 2009-2010 “GARESSIO 2000”: GLI IMPIANTI NON SONO MAI STATI APERTI IL MOVIMENTO CONSUMATORI ASSISTE GLI ABBONATI A CUI NON E’ STATO RESO IL SERVIZIO

Gli impianti di risalita di Garessio, a causa di problemi che vedono coinvolti il Comune e la società Gidue s.r.l., aggiudicataria dell’appalto per la gestione del servizio e venditrice degli abbonamenti, sono tuttavia rimasti chiusi in tutta la stagione e sulle montagne di Garessio quest’anno non ha sciato nessuno.
I sottoscrittori degli abbonamenti, per importi da 140 a 330 euro, nonostante le numerose richieste, non hanno ancora ricevuto dalla Gidue s.r.l. il rimborso di quanto versato.
Il Movimento Consumatori assiste gli sciatori danneggiati promuovendo azioni collettive contro la Gidue s.r.l..

Strisce blu: Le associazioni di tutela dei consumatori hanno depositato questa mattina in Comune il testo di una petizione al Consiglio Comunale. Da oggi parte la raccolta firme.

Strisce blu: Il movimento Consumatori ha depositato il testo di una petizione al Consiglio Comunale, affinchè venga rivisto l’aumento a 40€ dell’abbonamento annuale residenti con una cifra inferiore e corrispondente al solo rimborso delle spese effettivamente sostenute da GTT per il rilascio amministrativo e la stampa del contrassegno, e che comunque il costo del suddetto abbonamento non superi i 10€.