PROCESSO MPS: MC DEPOSITA COSTITUZIONE DI PARTE CIVILE E CHIAMA A RACCOLTA GLI AZIONISTI

salvadanaio-mpsscandalo

Questa mattina, Movimento Consumatori ha depositato la richiesta di costituzione di parte civile nel processo MPS nel corso dell’udienza preliminare avanti il GUP presso il tribunale di Siena nei confronti degli ex vertici MPS imputati nel processo relativo ai fatti posti in essere in occasione dell’acquisizione da parte di Monte dei Paschi della Banca Antonveneta, entrata a far parte del gruppo MPS nel 2008. I reati contestati a vario titolo agli imputati nella richiesta di rinvio a giudizio sono: la manipolazione dei mercati (art. 185 T.U.F.), l’abuso di informazioni privilegiate (art. 184 T.U.F.), il falso in prospetto (art. 173 bis T.U.F.), le false comunicazioni sociali con riferimento al bilancio del 2008 (art. 2622 c.c.), l’ostacolo all’esercizio delle funzioni delle autorità pubbliche di vigilanza (2638 c.c.). A questi reati va aggiunta inoltre la contestazione a J.P. MORGAN SECURITIES LTD dell’illecito amministrativo previsto dagli artt. 5, 8 e 25 ter lett. s) del D.Lgs 8 giugno 2001, n. 231 sulla responsabilità amministrativa delle società e degli enti, in relazione alla commissione del delitto di cui all’art. 2638 c.c..

Sono migliaia gli azionisti del MPS che sin d’ora, e in caso di decreto che dispone il giudizio nei confronti di questi imputati prima dell’apertura del dibattimento avanti il Tribunale possono, costituirsi parte civile. “Come la vicenda relativa al processo Fonsai, dove ad oggi MC ha già contribuito alla costituzione come parti civili di oltre 650 azionisti e continua a raccogliere adesioni” – afferma Paolo Fiorio, coordinatore dell’Osservatorio Credito & Risparmio del Movimento Consumatori – quella di MPS costituisce l’ennesimo caso di violazione dei diritti individuali e collettivi dei risparmiatori, in cui nuovamente gli azionisti possono chiedere il risarcimento del danno subito, per la perdita di valore delle azioni in conseguenza dei fatti contestati”. Gli azionisti MPS eventualmente interessati a ricevere informazioni e assistenza legale da parte di MC, che, come detto, fino all’apertura del dibattimento hanno la facoltà di costituirsi parte civile, possono contattare l’associazione all’indirizzo email mps@movimentoconsumatori.it.

Nel avevamo parlato a Il Salvadanaio, trasmissione di Radio 24