USURA CESSIONE DEL QUINTO: LA CORTE D’APPELLO DI TORINO CONDANNA PRESTITALIA

denaro

La Corte d’Appello di Torino con una sentenza del 27 gennaio, ha emesso un’importantissima decisione in materia di usura bancaria. Nella verifica del rispetto delle soglie d’usura nei contratti di prestito personale con cessione del quinto deve essere considerato anche il costo delle polizze assicurative

PRIMO PROCESSO FONSAI: AMMESSI TUTTI GLI AZIONISTI MC

jonella

Respinta l’eccezione di incompetenza territoriale sollevata dalle difese degli imputati, il processo rimane a Torino. Riconosciuta anche l’importanza dell’attività finora svolta, a favore dei risparmiatori e, in particolare, degli azionisti Milano e Fonsai, da Movimento Consumatori, anch’esso ammesso parte civile nello stesso processo

PATTEGGIAMENTO JONELLA LIGRESTI: IL GIP DI TORINO DICE NO

jonella

Il GIP ha accolto la nostra richiesta e ha respinto la richiesta di patteggiamento per Jonella Ligresti. Non congrua la pena di 3 anni e 4 mesi. MC chiede risarcimenti per gli azionisti e prosegue la raccolta delle costituzioni di parte civile

SECONDO PROCESSO FONSAI.

Logo Fonsai

Movimento Consumatori Torino ricorda a tutti gli azionisti Fonsai – a Torino 3700 e in Piemonte oltre 6000 – che possono costituirsi parte civile nel secondo troncone del processo Fonsai rivolgendosi all’associazione (si può chiamare il numero verde 800 150 872 o scrivere a fonsai@movimentoconsumatori.it).

PRODOTTI DIMAGRANTI: AGCM SANZIONA DOPO ESPOSTO DI MC CUNEO

movimento_consumatori_CUNEO_logo

La Sezione di Cuneo del Movimento Consumatori aveva inviato segnalazioni contro alcune Società che commercializzano la vendita di prodotti dimagranti e terapeutici con modalità ingannevoli ed omissive. Concluso procedimento dell’Antitrust con sanzioni.

PROCESSO FONSAI: NO AL PATTEGGIAMENTO PER JONELLA LIGRESTI

Logo Fonsai

Il Movimento Consumatori comunica che all’udienza di domani nel processo Fonsai, nella quale dovrà essere valutata la proposta di patteggiamento di Jonella Ligresti si costituirà parte civile per richiedere che non venga approvata