Nota informativa sui servizi resi dallo sportello del consumatore

A) Sportello del consumatore: caratteristiche e modalità di erogazione del servizio di informazione ed assistenza e tutela del consumatore

sportello del consumatoreLo Sportello del Consumatore, è un servizio accreditato dalla Regione Piemonte, offerto dall’associazione Movimento Consumatori Piemonte tramite avvocati e volontari, esperti e specializzati nella tutela del consumatore, del Servizio Legale. La predetta informativa riguarda gli sportelli di Torino, Cuneo e Cossato (MC è anche presente in altri comuni).

Il Servizio si concretizza nelle attività di informazione, assistenza e tutela ed è finalizzato alla risoluzione stragiudiziale di controversie che vedano coinvolto un Consumatore contro un’azienda, un professionista, un artigiano o di gestori di servizi pubblici.

regione piemonteGli Sportelli del Consumatore di MC sono a Torino e nelle altre province in Piemonte (Cuneo, Asti, Biella e Vercelli). Per conoscere dove si trovano i nostri sportelli e gli orari clicca qui.

sportello del consumatore on lineMC presta attività informazione, consulenza assistenza anche online tramite lo Sportello del Consumatore online (attività svolta a livello nazionale).

Presso le sedi del Sportello del Consumatore sul territorio (contattabili per telefono, via mail o di persona o via Facebook) il Consumatore può trovare le risposte a dubbi in caso di violazione dei propri diritti e, se necessario, usufruire anche della tutela stragiudiziale, che si concretizza nell’apertura di una ‘pratica’, gestita dal Servizio Legale, finalizzata all’instaurazione e gestione del contraddittorio con la controparte (tramite l’invio di una lettera ad es. di diffida, reclamo o tramite la gestione di conciliazione paritetica) e alla risoluzione bonaria della controversia.

immagine attenzioneIl servizio dello Sportello del Consumatore avviene esclusivamente in via extragiudiziale ovvero non comprende attività di tutela legale e assistenza in un giudizio (in sede civile, penale o amministrativa). Nel caso in cui il tentativo di risoluzione bonaria della controversia non abbia esito positivo e il Consumatore intenda agire in giudizio per veder tutelati i propri diritti, dovrà quindi rivolgersi ad un libero professionista (avvocato) da lui liberamente scelto senza alcun utilizzo della struttura del Movimento Consumatori.

B) Prestazioni rese dello Sportello del Consumatore

Il consumatore, rivolgendosi allo Sportello del Consumatore,senza necessità di associarsi ha la possibilità di conoscere :

- quali sono i diritti che gli spettano previsti dal Codice del consumo (decreto legislativo 206/2005) e da altre normative, rispetto ad una situazione di conflitto con imprese o professionisti
- quali sono le modalità per farli valere
- quale e con quali costi vengono prestate ulteriori attività di assistenza prestate dall’Associazione.

immagine attenzioneLa gratuità non può essere assicurata quando la controversia, per la mole della documentazione da consultare o per la singolarità del caso sottoposto, è di tale complessità che un esperto di normale diligenza non abbia la possibilità di valutarla con sufficiente attendibilità in un ragionevole lasso di tempo.

Nel caso in cui il consumatore, identificatosi all’operatore dello Sportello, ritenga di non avere usufruito della gratuità delle informazioni cui ha diritto senza necessità di tesserarsi può rivolgersi alla Regione Piemonte – Settore Relazioni con il pubblico, Tutela dei cittadini e dei consumatori (n. tel. 0114325065, n. fax 0114324774, indirizzo e-mail: tutelati@regione.piemonte.it).

C) Quote associative

L’iscrizione al Movimento Consumatori viene perfezionata tramite il versamento al Movimento Consumatori della quota associativa, attualmente – salvo riduzioni per convenzioni - dell’importo di

25,00 euro

L’iscrizione dura fino al 31.12 del secondo anno solare successivo alla richiesta di iscrizione e non viene rinnovata con tacito rinnovo.

L”iscrizione comprende

  1. l’invio di una Newsletter informativa sulle tematiche del consumo.
  2. l’abbonamento al mensile del Movimento Consumatori Consumers’ Magazine

consumersmagazine

 

 

Nel caso si renda necessaria l’apertura e la gestione di una pratica di assistenza stragiudiziale – eventualmente tramite le procedure di conciliazione paritetiche stipulate da Movimento Consumatori e da altre associazioni iscritte al Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti - è richiesta un’integrazione per un importo tra euro 20,00 e 30,00, a seconda del valore della controversia, dell’ipotetica durata della gestione della pratica e della sua complessità.

In caso di richiesta di iscrizione e di assistenza nella gestione di pratiche di valore modesto e di controversie seriali, può essere riconosciuta una riduzione della quota associativa e/o del predetto importo integrativo.

Se il consumatore intende avvalersi dell’assistenza online tramite lo Sportello del Consumatore - servizio prestato dall’associazione a livello nazionale, non oggetto di contributi della Regione Piemonte – la quota associativa è di euro 35,00 e comprende la gestione di una pratica.

logo-sportello_190x60

 

D) Attività escluse nella quota associativa

Il versamento della quota associativa non comprende l’attivazione e i costi per l’assistenza innanzi a:

- Corecom Piemonte. Nel caso in cui il consumatore intenda avvalersi dell’assistenza dell’Associazione nella predisposizione del ricorso e farsi assistere dall’Associazione è richiesta un’integrazione della quota associativa di € 50,00.
- Arbitro Bancario Finanziario
- Organismi di Mediazione

In caso di apertura di pratiche di assistenza, successive alla prima pratica compresa nel versamento della quota associativa, sono previste integrazioni della quota associativa.