MC DIFFIDA IL GESTORE DEGLI IMPIANTI DI BARDONECCHIA

Montagne_piemonte

Nell’ambito della Campagna “Diritti sugli Sci”, dopo aver ricevuto segnalazioni da parte di sciatori piemontesi che hanno comprato o intendono comprare l’abbonamento stagionale alle piste di Bardonecchia, il Movimento Consumatori ha diffidato il gestore degli impianti Colomion S.pA. a modificare le condizioni di contratto che contengono clausole vessatorie e in contrasto con il Codice del Consumo, lesive dei diritti e degli interessi dei consumatori.

L’AMC ha contestato a Colomion la previsione delle seguenti clausole nel Regolamento di Biglietteria:

“La Società Colomion S.p.A. si riserva a suo insindacabile giudizio e per qualsivoglia ragione, il diritto di disporre la chiusura parziale o totale, temporanea o definitiva di impianti e piste. In ogni caso l’apertura parziale o totale degli impianti non potrà essere determinata solamente dalla produzione di neve programmata. Gli orari di funzionamento non potranno variare nel corso della stagione”

“La Tessera stagionale è un documento fiscale e pertanto non potrà essere rimborsata o sostituita per smarrimento, distruzione o altre cause”

La prima clausola è illecita perché prevede la facoltà per la Colomion s.p.a. di disporre a proprio insindacabile giudizio e per qualsivoglia ragione la chiusura di un numero indeterminato di impianti o piste, a prescindere da qualsivoglia ragione connessa ad esigenze di sicurezza degli sciatori, o a condizioni meteo-nivometriche.

La seconda è illecita perché, non prevedendo la possibilità di ottenere la sostituzione della tessera stagionale (nominativa e personale) in caso di furto o smarrimento, determina a carico del consumatore un significativo squilibrio dei diritti e degli obblighi derivanti dal contratto e sancisce a carico del consumatore limitazioni all’allegazione di prove sull’acquisto e sul diritto di fruire dell’abbonamento.

Nel caso in cui Colomion S.p.A. non provveda alla modifica delle condizioni applicabili allo Stagionale il Movimento Consumatori avvierà un’azione collettiva inibitoria. Tutti gli sciatori che hanno avuto problemi nell’ottenere la sostituzione di tessere rubate o smarrite e per ottenere assistenza possono contattare l’associazione alla mail: torino@movimentoconsumatori.it.

In rete: Nuova Società 29 dicembre 2012