Lotta al razzismo e bullismo: la Regione convoca Juventus e Torino

curva sud chiusa

Ieri l’Assessore Monica Cerutti della Regione Piemonte ha raccolto la proposta di MC Piemonte di avviare un tavolo per progettare insieme a Juventus e Torino una campagna tra i giovani per contrastare razzismo e bullismo sportivo.

Dopo l’invito a un incontro, il Torino FC ha subito manifestato la propria disponibilità. Dopo pochi giorni è arrivata anche l’adesione all’invito della Juventus.

L’obiettivo condiviso con la Regione è quello di sensibilizzare i futuri supporter e cittadini sulle tematiche, attraverso iniziative nelle scuole, con la partecipazione di giocatori.

Il Movimento Consumatori è da tempo impegnato in iniziative finalizzate a tutelare la “parte sana” delle tifoserie e ha contestato alle società di calcio di serie A l’adozione di clausole illecite nei contratti di abbonamento, tra le quali le clausole che in caso di chiusura dello stadio o di settori dello stadio, sia in caso di responsabilità diretta della società calcistica che in caso di responsabilità oggettiva, escludono il rimborso della quota di abbonamento alla partita alla quale il tifoso incolpevole non ha potuto assistere.

Il Torino, prima società di serie A, condividendo la tesi della nostra associazione, ha modificato le proprie condizioni di abbonamento, riconoscendo eventuali rimborsi.