Caso Monte dei Paschi di Siena: MC su Radio24 al Salvadanaio. Quali tutele per gli azionisti?

mps-monte-paschi-siena

logo_radio24Con Debora Rosciani oggi abbiamo fatto il punto sulla vicenda, in continua evoluzione, di Monte dei Paschi di Siena. In trasmissione c’era Paolo Fiorio, avvocato di Torino e coordinatore nazionale dell’Osservatorio Credito e Risparmio (per ascoltare l’audio, clicca qui).

Dopo le notizie di cronaca gli azionisti, risparmiatori che partecipano ai rischi dell’impresa, stanno oggi subendo o hanno già subito gravi danni patrimoniali per il crollo del valore dei titoli in loro possesso.

L’acquisizione nel 2008 di Antonveneta a condizioni apparentemente svantaggiose, misteriose commissioni pagate a broker e l’acquisizione di titoli tossici sono notizie che riempiono le pagine dei giornali. Le Procure di Roma e Siena stanno indagando. Se emergeranno responsabilità degli amministratori, se i bilanci si riveleranno non veritieri - ad esempio per la valorizzazione dei contratti derivati - gli azionisti potrebbero richiedere il risarcimento dei danni agli amministratori e alla società.

paolo_fiorio_sito“Ci sono alcuni nodi che devono essere risolti nel sistema finanziario. E’ necessario che le banche commerciali siano separate dalle banche di investimento che effettuano operazioni speculative. Finché le banche perseguiranno logiche e finalità speculative e allo stesso tempo presteranno denaro, apriranno conti correnti e offriranno prodotti ai piccoli risparmiatori e correntisti, questi ultimi saranno esposti a rischi che assolutamente non devono sostenere.”

Nell’attuale scenario e se la situazione di MPS deteriorasse, il Fondo Interbancario interverrebbe in caso di fallimento (attualmente non configurabile) della Banca e coprirebbe i conti correnti in essere. Diverso sarebbe il discorso per quanto riguarda gli obbligazionisti MPS che, creditori della Banca, si troverebbero in mano titoli non restituibili alla scadenza, come recentemente avvenuto nel caso Lehman Brothers. Notizia di oggi è l’abbassamento del rating di MPS a BB da BB+. Nessun rischio per le obbligazioni di emittenti terzi depositati presso Monte dei Paschi.