AUTOSTRADA TORINO – MILANO: APPELLO AGLI AUTOMOBILISTI E ALLE ISTITUZIONI

515 sinistri, 250 con danni alle persone, 14 morti e 435 feriti: questi i tragici dati ufficiali rilasciati da SATAP S.p.A. (società concessionaria) sugli incidenti avvenuti nel 2006 sull’Autostrada A4 Torino – Milano.

Nell’’ambito della “Settimana Mondiale della Sicurezza Stradale” Adoc e Movimento Consumatori lanciano un appello alla massima prudenza a tutti gli automobilisti che percorrono l’’autostrada Torino – Milano, in considerazione di numerosi cantieri presenti su tutta la tratta, che come confermato dai dati costituiscono un pericolo permanente. I rischi derivano in particolare dall’’alternanza di tratti a veloce scorrimento, laddove i lavori sono terminati, e di tratti con numerosi restringimenti a una o due corsie, in una sorta di percorso ad ostacoli tra cantieri e cambi di carreggiata. Visto anche l’’impegno della Polizia Stradale di aumentare le misure di controllo, Adoc Piemonte e Movimento Consumatori raccomandano la massima prudenza e il rispetto dei limiti di velocità e delle distanze di sicurezza, anche e soprattutto dove la carreggiata si estende a tre corsie. Le suddette associazioni dei consumatori invitano inoltre ANAS S.p.A., quale ente preposto al controllo della società concessionaria, e il Ministro delle Infrastrutture Antonio Di Pietro a garantire un costante monitoraggio, non solo sullo stato di avanzamento dei lavori e sul rispetto delle scadenze, ma anche sulla tutela della sicurezza degli automobilisti. Adoc e Movimento Consumatori chiedono infine al Governo e all’’ANAS la realizzazione di una normativa per un sistema di ridimensionamento delle tariffe, in modo tale che, laddove si verificano particolari disagi a carico degli utenti dovuti a lavori in corso, il pedaggio sia proporzionato al servizio offerto.